Team Accademia e 50 Top Pizza

L’interesse per il mondo pizza ormai è sempre più forte, non sono in Italia ma in ogni parte del mondo. La pizza con tutta la sua semplicità è diventata il “passaporto della cucina italiana”, come l’ha definito Oscar Farinetti dal palco del Teatro Mercadante.

Cosa è 50 Top Pizza?

50 Top Pizza è una guida on-line aggiornata sulle migliori pizzerie italiane e del mondo a cura di Luciano Pignataro, Barbara Guerra e Albert Sapere, che si traduce in un evento annuale durante il quale vengono premiante le migliori pizzerie che si sono distinte nel corso dell’anno su base mondiale.

Un’Italia unita da uno dei pasti più conosciuti al mondo: la pizza. Lo scorso martedì 23 Luglio, sul palco del Teatro Mercadante, la Campania ha dominato con 18 insegne, poi il Lazio con 7 risultati utili e la Lombardia con 6 insegne, quasi tutte a Milano. Seguono il Veneto con 4 (con dodicesimo di Renato Bosco, per Saporè), l’Emilia Romagna (3), il Piemonte, la Toscana e la Sicilia (tutte a quota 2). Con un locale infine Liguria, Marche, Abruzzo, Basilicata, Puglia e Sardegna.

Tra le 50 Top Pizza anche il Team Accademia

Durante la serata napoletana, 50 Top Pizza ha premiato anche alcuni degli istruttori del Team Accademia, come Salvatore Lioniello e le new entry Sara Palmieri e Renato Ruggiero.

Per la categoria premi speciali, sul palco sono saliti: Sara Palmieri (10 Diego Vitagliano– Napoli) che ha portato a casa il Premio D’Amico per la Migliore Proposta Gluten Free e Renato Ruggiero della Pizzeria Carlo Sammarco 2.0 che ha conquistato il premio Pastificio De Martino per la migliore frittatina dell’anno.

Tra le 50Top Pizza, al ventinovesimo posto c’è la pizzeria di Salvatore Lioniello, che ha conquistato la giuria non solo per la qualità della pizza, ma anche per la qualità dei servizi offerti al cliente, la sala, la carta dei vini e delle birre.

Il podio di 50Top Pizza

Il podio di questa edizione ha visto salire sul palco la Campania con Franco Pepe, patron della pizzeria Pepe in Grani di Caiazzo e Francesco Martucci, patron della pizzeria I Masanielli di Caserta (in ex aequo). In terza posizione poi Ciro Salvo con la sua 50 Kalò, a Napoli.

50 Top Pizza 2019: classifica completa

1 – ex aequo: Pepe in Grani e I Masanielli
3 – 50 Kalò
4 – Gino Sorbillo ai Tribunali
5 – I Tigli
6 – Francesco e Salvatore Salvo Chiaia
7 – La Notizia 94
8 – Seu Pizza Illuminati
9 – Casa Vitiello
10 – La Gatta Mangiona
11 – La Notizia 53
12 – Renato Bosco Pizzeria
13 – Pizzeria Starita a Materdei
14 – Berberè
15 – Da Zero
16 – Francesco e Salvatore Salvo
17 – Cocciuto
18 – La Masardona
19 – Terra, Grani, Esplorazioni
20 – Pignalosa Pizzeria
21 – 10 Diego Vitagliano Pizzeria
22 – Pizzeria Apogeo
23 – O’ Scugnizzo
24 – In Fucina
25 – Pizzeria Da Attilio
26 – O’ Fiore Mio
27 – Carlo Sammarco Pizzeria 2.0
28 – Tonda
29 – Pizzeria Da Lionello
30 – Pizzeria Da Ezio
31 – Piccola Piedigrotta
32 – Dry Milano
33 – I Masaniello Sasà Martucci
34 – Grigoris
35 – Officine del Cibo
36 – Fandango Racconti di Grani
37 – Enosteria Lipen
38 – Giangi Pizzeria Gourmet
39 – Frumento
40 – Framento
41 – La Braciera
42 – Marghe
43 – L’Osteria di Birra del Borgo
44 – Osteria Pizzeria Per Bacco
45 – 400 Gradi
46 – Pupillo pura Pizza
47 – Lievito Madre al Duomo
48 – Isabella De Cham Pizza fritta
49 – Pizzeria Mamma Rosa
50 – Sbanco

Un semplice disco fatto non solo di acqua, farina e lievito, ma anche di tanta passione e voglia di trasmetterla attraverso pizze di qualità. Questo è il mood che accompagna e accomuna tutti i pizzaioli che martedì scorso sono saliti sul Parlo del teatro Mercadante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *